Tra i 3 e i 18 mesi con i Fiori di Bach



Tra i 3 e i 10 mesi
Nei primi mesi di questo periodo si osserva il rivelarsi di un’attenzione, interesse e sensibilità nei confronti dell’esterno ed in particolare verso i genitori (soprattutto verso la mamma). Inizia a
crearsi quel clima d’intimità e d’amore così gratificante per il bambino e per chi
si prende cura di lui (FIG. 7). Per questo è bene che i genitori favoriscano l’espansività
emozionale e questa interazione anche con le altre persone che frequentano il bambino.
È importante, inoltre, notare ed agevolare quelle modalità che aiutano il bambino a riequilibrarsi
dopo eventi stressanti. Essere attenti alle caratteristiche individuali che il bambino comincia a manifestare.
Ogni bambino ha, infatti, necessità specifiche che mutano in momenti diversi. Possiamo
suggerire a questo proposito il rimedio Clematis che agevola la persona (qualora
ce ne fosse bisogno) ad essere più presente nelle situazioni.

Per ciò che riguarda i genitori, oltre alle problematiche già citate nella prima fase occorre
evidenziarne altre. Può cominciare a manifestarsi la tendenza a voler imporre al bambino schemi, modalità e tempi. Ciò può derivare da attese e fantasie di un genitore che abbia subito frustrazioni come
figlio e/o che le subisca come coniuge: in questo caso sarà opportuno intervenire con Vine e Impatiens.
Potranno, oltre a ciò, manifestarsi timori relativi ad un eventuale rifiuto da parte del bambino ed un
insano spirito di competizione con il coniuge (Holly).
Man mano che ci si avvicina al decimo mese, si evidenzia, sempre più, la capacità del bambino di
comunicare e di relazionarsi in modo intenzionale. In altre parole, egli comprende che esiste un rapporto
di causa-effetto tra i segnali scambiati tra lui ed i soggetti che lo circondano.
Comincia a comprendere che l’espressione sorridente della sua letizia provoca gioia nella mamma.
Sarà bene che, in questa fase, questo scambio sia empaticamente incoraggiato.
È questa la fase in cui il bambino diventa più attivo: potrebbe cominciare a manifestarsi il timore da
parte dei genitori che il bambino possa “farsi del male“ o ammalarsi; si potrebbe, quindi, attivare un
ansioso ed ansiogeno cordone sanitario iper-protettivo: in questo caso ricordiamo il rimedio
Red Chestnut.

Tra i 10 e  i 18 mesi
Questo è il periodo che segna il passaggio dall’infanzia alla fanciullezza.
Si osserva in questa fase un florilegio impetuoso e variegato di nuove abilità,
comportamenti ed aspetti emozionali.
La prova più importante che il bambino (coadiuvato dai genitori) deve sostenere in questo stadio è
quella di organizzare ed integrare gli aspetti cognitivi, emozionali e relazionali che sono già comparsi
e che devono svilupparsi in modo coerente e fruttuoso. Emozioni come rabbia, paura, ansia di
separazione, comportamenti aggressivi diventano più profondi, evidenti, motivati ed organizzati.
Sarà bene ricordare i Fiori di Bach Mimulus ed Holly. Il bambino comincia a comprendere che al suo
interno possono coesistere emozioni diversificate ed antitetiche e che le persone con le quali entra in
relazione possono essere oggetto di sentimenti diversi ed antitetici. Si presentano comportamenti
imitativi che, con il passare del tempo, diventano sempre più originali e finalizzati. Il bimbo comincia a
sviluppare iniziativa, indipendenza e voglia d’esplorazione. Si sviluppa la capacità di entrare in
relazione emozionale con oggetti transizionali, con i coetanei, con altre figure esterne alla famiglia.
Verso il 18° mese compare anche l’importante capacità di riconoscersi allo specchio.
Si sviluppa, inoltre, la possibilità di accettare i limiti. In questa importantissima fase tutti i buoni
ingredienti già citati come disponibilità di tempo, empatia, attenzione, accettazione,
autoconsapevolezza sonopreziosissimi; le ulteriori difficoltà che possono perturbare i genitori, oltre
quelle già elencate, sono collegate alla possibilità che possano insorgere delle dinamiche per cui il
genitore provi più o meno consapevolmente invidia nei confronti delle nascenti e fresche capacità
del figlio. Il genitore potrebbe, inoltre, provare difficoltà a proporre ed indicare limiti al bambino.
In questo caso il rimedio da considerare è Centaury.


Per riferimento bibliografico:
IANNELLI M. - “In puero homo”
– Lettera aperta ai bambini del Terzo
Millennio.
La Med. Biol. 2003/4; 55-62.

Indirizzo dell’Autore:
Dott. Michele Iannelli
– Specialista in Psicologia Clinica
– Vicepresidente A.M.I.F.
(Associazione Medica Italiana di
Floriterapia)
– Docente della Scuola Triennale
di Omeopatia, Omotossicologia
e Discipline Integrate
Via Veiano, 50
I - 00189 Roma

Allegato PDF 
http://www.medibio.it/medicina-biologica/2013/84/517/pdf/MB0304_art_7.pdf



Ricerca personalizzata




Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it







La floriterapia appartiene alla grande famiglia della medicina psicosomatica. Il professor Rocco Carbone, docente di Medicina naturale dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi, ci svela quali sono le proprietà dei Fiori di Bach e in che modo aiutano a vivere meglio.



Acquista Online su SorgenteNatura.it








Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
187,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it