Fiori di Bach da Vine a Willow



Fiore di Bach Vine
DISTURBO ANTISOCIALE DI PERSONALITÀ (DSM IV, asse Il)
"La caratteristica essenziale del Disturbo Antisociale di Personalità è un quadro pervasivo di inosservanza e di violazione dei diritti degli altri (..) Le decisioni vengono prese sotto l'impulso del momento, senza previdenza e senza considerazione delle conseguenze per sé e per gli altri (...) Gli individui con Disturbo Antisociale di Personalità tendono ad essere irritabili e aggressivi (..) Questi individui mostrano anche di non curarsi della sicurezza propria o degli altri ( ..) Questo può essere evidenziato dal loro modo di guidare (ricorrenti eccessi di velocità ...) (..) Gli individui con Disturbo Antisociale di Personalità mostrano scarso rimorso perle conseguenze delle proprie azioni (...) Possono credere che ognuno si debba sacrificare per "aiutare il numero uno", e che non ci si dovrebbe fermare di fronte a niente per evitare di essere sottomessi (..) Il Disturbo Antisociale di Personalità è molto più comune nei maschi che nelle femmine"

Fiore di Bach Walnut
TIPOLOGIA FOBICA
Lo stress traumatico spesso si verifica in coincidenza con eventi che provocano intensa paura; ciò sembra dipendere, in gran parte, da un'ipersensibilità costituzionale che rende il sistema nervoso centrale suscettibile a certe situazioni che divengono, appunto, traumatiche.
Come abbiamo già visto, da alcuni studi è emerso che una delle maggiori cause predisponenti al trauma è un precoce distacco patito nell'infanzia, di cui la situazione di perdita di una persona cara in età adulta costituisce la rievocazione più fedele e dolorosa.

La reazione che l'individuo mette in atto di fronte al trauma è la chiusura in se stesso, la fuga nella fantasia, oltre alla perdita di interesse verso le cose e le situazioni da cui finora si sentiva attratto. Nel momento in cui il trauma, considerato nel suo risvolto ideativo ed emozionale, viene rimosso, cacciato a forza nel "dimenticatoio", a segnalare il fatto che esso non è affatto scomparso può apparire una malattia psicosomatica, come tipicamente si osserva nelle persone che per lungo tempo hanno subito una situazione altamente stressante. L'espressione del trauma attraverso il corpo si osserva a causa del rifiuto generalizzato che l'individuo attua nei confronti delle proprie emozioni, della percezione dei propri stati d'animo, in quanto essi sono vissuti come l'insostenibile possibilità di rivivere il trauma stesso.

 

Fiore di Bach Water Violet
DISTURBO SCHIZOIDE DI PERSONALITÀ (DSM IV, asse Il)
"Le caratteristiche essenziali del Disturbo Schizoide di Personalità sono una modalità pervasiva di distacco dalle relazioni sociali e una gamma ristretta di esperienze e di espressioni emotive nei contesti interpersonali (..) Gli individui con Disturbo Schizoide di Personalità sembrano non desiderare l'intimità, appaiono indifferenti alle opportunità di stabilire relazioni strette, e non sembrano trarre molta soddisfazione dal far parte di una famiglia o di un altro gruppo sociale (..) Preferiscono passare il tempo da soli piuttosto che stare con altre persone (...) Possono avere poco interesse nell'avere esperienze sessuali con un'altra persona (..) Questi individui non hanno amici stretti o confidenti, eccetto talora un parente di primo grado (..) Gli individui con Disturbo Schizoide di Personalità spesso sembrano indifferenti all'approvazione o alle critiche degli altri, e non sembrano essere preoccupati da ciò che gli altri possono pensare di loro ( ..) spesso non rispondono appropriatamente alle condotte sociali cosicché sembrano (..) assorbiti da se stessi (..) affermano di provare raramente forti emozioni come rabbia e gioia. Spesso mostrano un'affettività ristretta e appaiono freddi e distaccati" (DSM IV, pag. 697).
Questo disturbo nasce da un'antico vissuto di deprivazione affettiva. Il bambino che inizialmente percepisce la madre come rifiutante può ritrarsi dal mondo: a questo punto il suo bisogno di accudimento e di vicinanza affettiva crescerà fino ad assumere proporzioni gigantesche e con esso l'avidità di natura orale. Sorge così la paura di distruggere l'oggetto di desiderio, la madre, così che la voracità incorporativa viene equiparata al rischio di rimanere di nuovo solo e dev'essere dunque proiettata difensivamente all'esterno. Da ciò nasce la paura di essere divorato, di perdere la propria identità, da cui il conflitto tra bisogno di intense relazioni e la paura ancestrale di esse.

Fiore di Bach White Chestnut
DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO (DSM IV, asse I)
"Le caratteristiche essenziali del Disturbo Ossessivo-Compulsivo sono ossessioni o compulsioni ricorrenti (..)sufficientemente gravi da far perdere tempo o da causare disagio marcato (..) Le ossessioni sono idee, pensieri, impulsi o immagini persistenti, sono vissute come intrusive e inappropriate, e causano ansia e disagio marcati. Ci si è riferiti alla qualità intrusiva e inappropriata delle ossessioni con il termine "egodistoniche". Questo si riferisce alla sensazione dell'individuo che il contenuto delle ossessioni sia estraneo, non sia sotto il proprio controllo, e non sia il tipo di pensiero che si aspetterebbe di avere. Comunque, l'individuo è capace di riconoscere che le ossessioni sono il prodotto della sua mente e non vengono imposte dall'esterno (..)

Le ossessioni più frequenti sono pensieri ripetitivi di contaminazione (per es., essere contaminati quando si stringe la mano a qualcuno), dubbi ripetitivi (per es., chiedersi se si è lasciata la porta aperta o se ci si è comportati in modo tale da causare delle lesioni a qualcuno guidando), la necessità di avere le cose in un certo ordine (..) impulsi aggressivi e terrifici (..) e fantasie sessuali (..) L'individuo con ossessioni di solito cerca di ignorare o sopprimere tali pensieri o impulsi, o di neutralizzarli con altri pensieri o azioni (cioè una compulsione) (..)
Le compulsioni sono comportamenti ripetitivi (..) o azioni mentali (per es., pregare, contare, ripetere mentalmente delle parole) il cui obiettivo è quello di prevenire o ridurre l'ansia 011 disagio, e non quello di fornire piacere o gratificazione. Nella maggior parte dei casi, la persona si sente spinta a mettere in atto la compulsione per ridurre 11 disagio che accompagna un 'ossessione o per prevenire qualche evento o situazione temuti (..) In alcuni casi gli individui mettono in atto azioni rigide o stereotipate secondo regole elaborate in modo idiosincratico senza riuscire a spiegare perché lo stanno facendo. Per definizione le compulsioni sono chiaramente eccessive e non connesse in un modo realistico con ciò che sono designate a neutralizzare o prevenire. Le compulsioni più comuni comprendono lavarsi e pulire, contare, controllare, richiedere o pretendere rassicurazioni, ripetere azioni, e mettere in ordine (..) Possono essere presenti sentimenti di colpa, un senso della responsabilità patologico e disturbi del sonno".

Fiore di Bach Wild Rose
DISTURBO DEPRESSIVO MAGGIORE (DSM IV, asse I)
"La caratteristica essenziale di un Disturbo Depressivo Maggiore è un decorso clinico caratterizzato da uno o più Episodi Depressivi Maggiori (..) La caratteristica essenziale di un Episodio Depressivo Maggiore è un periodo ( ..) durante il quale è presente depressione dell'umore o perdita di interesse o di piacere per quasi tutte le attività (..) In alcuni individui che lamentano di sentirsi "spenti" di non avere sentimenti, o di sentirsi ansiosi, la presenza dell'umore depresso può essere dedotta dalla mimica, e dal comportamento (...) In alcuni individui si riducono significativamente i livelli precedenti di interesse o desiderio sessuale (..) L'insonnia è il disturbo del sonno più comunemente associato con l'Episodio Depressivo Maggiore (..) Meno frequentemente gli individui presentano un eccesso di sonno ( ..) Le alterazioni psicomotorie includono agitazione (..) oppure rallentamento (..) Sono comuni riduzione dell'energia, astenia, faticabilità (..) Il soggetto può riferire una continua stanchezza in mancanza di attività fisica. Anche i più piccoli compiti sembrano richiedere uno sforzo considerevole (..) Molti individui riferiscono una compromissione della capacità di pensare, concentrarsi o prendere decisioni (..) Possono apparire facilmente distraibili o lamentarsi di disturbi n2nestici (...) Negli anziani con un Episodio Depressivo Maggiore, i disturbi della memoria possono rappresentare la lamentela principale, e possono essere erroneamente interpretati come segni di demenza iniziale ( ... )"

 

Fiore di Bach Willow
DISTURBO PASSIVO-AGGRESSIVO DI PERSONALITÀ (DSM IV, asse I)
"La caratteristica essenziale è un quadro pervasivo di attitudini negativistiche e di resistenza passiva a richieste di prestazioni ragionevoli nelle situazioni sociali e lavorative (...) Questi soggetti abitualmente patiscono, si oppongono, e fanno resistenza alle richieste di funzionare al livello che gli altri si aspettano. Questa opposizione si manifesta più frequentemente nelle situazioni di lavoro, ma può risultare evidente anche nel funzionamento sociale. La resistenza viene espressa tramite la procrastinazione, le dimenticanze, l'ostinazione, e l'inefficienza voluta e ricercata, specialmente in risposta alla assegnazione di compiti da parte di figura investite di autorità ( ..)

Questi soggetti si sentono facilmente ingannati, sottovalutati, e poco capiti, e si lamentano cronicamente degli altri. Quando sorgono difficoltà, essi danno la colpa agli altri dei loro insuccessi. Possono essere rancorosi irritabili, impazienti, litigiosi, cinici, scettici, e oppositivi. Le figure autorevoli (per es., un superiore nel lavoro, un insegnante a scuola, un genitore, o un coniuge che esercita un ruolo genitoriale) facilmente divengono il bersaglio della loro aggressività. A causa della loro cattiva disposizione e della tendenza a lanciare accuse, questi soggetti spesso criticano e manifestano ostilità verso i superiori, anche a seguito di provocazioni minime. Sono anche invidiosi e carichi di risentimento verso i pari grado che hanno successo o che sono positivamente considerati dai superiori. Questi soggetti si lamentano spesso delle loro sfortune personali. Hanno una visione negativa de] futuro, e possono formulare questo tipo di commenti: "Non vale la pena di essere buoni", e "le cose buone non durano". Questi soggetti possono oscillare tra atteggiamenti di sfida ostile verso le persone che ritengono responsabili dei loro problemi, e tentativi di ingraziarsi le stesse persone chiedendo perdono o promettendo di comportarsi meglio in futuro. Questi soggetti sono spesso scopertamente ambivalenti, oscillando tra un tipo di comportamento e il suo opposto. Essi possono seguire vie tortuose che finiscono per causare continui litigi con gli altri e scontentezza nel soggetto. Un intenso conflitto tra dipendenza dagli altri e desiderio di autoaffermazione è caratteristico di questi soggetti. La loro fiducia in se stessi è spesso scarsa, a dispetto della sbruffoneria di superficie. Essi prevedono il peggior esito possibile in ogni situazione, anche in quelle che stanno andando bene. Questa immagine disfattista può suscitare reazioni negative e ostili nelle persone che si trovano a subire le lamentele di questi soggetti".

Fonte: Il sentiero dell anima Fiori di Bach e psicodinamica  di Stefano Boschi



Ricerca personalizzata












La floriterapia appartiene alla grande famiglia della medicina psicosomatica. Il professor Rocco Carbone, docente di Medicina naturale dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi, ci svela quali sono le proprietà dei Fiori di Bach e in che modo aiutano a vivere meglio.



Acquista Online su SorgenteNatura.it











Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
187,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it