Fiore di Bach Rock Water

 



Chi ha bisogno del Fiore di Bach Rock Water è una persona molto rigorosa nel suo modo di vivere, si nega molti divertimenti e piaceri della vita, rispettando regole dure e rigide. Pensa soprattutto alla salute, vuole essere forte, attiva, e fa di tutto per rimanere così, vuole essere un buon esempio per gli altri. Possiede una grande forza di volontà accompagnata da una forte rigidità di pensiero (secondo Bach, questa si ripercuote sul corpo soffrendo di forti mal di schiena, torcicollo, artrite ecc.), la vita per Rock Water diventa una dura prova. Questa persona vive sempre con un gran bisogno di schemi da seguire e così facendo si dedica alla medicina naturale, alla ricerca spirituale, alla religione, ad una alimentazione sana facendo anche delle rinunce, come per esempio non andare a cena con gli amici perché non mangia un certo tipo di cibo, oppure al cinema perché deve fare yoga, o ad una passeggiata perché deve studiare la medicina alternativa.

Rock Water si rivolge soprattutto a sé stessa nel seguire valori morali e regole precise delle grandi dottrine, e preferisce diventare una persona solitaria felice piuttosto che trasgredire alle sue regole, cercherà di evitare tutto ciò che può far male alla sua salute, infatti la sua vita è piena di leggi e schemi da seguire anche nell'ambito sessuale.

 

Nota bene: questo Fiore rilassa oltre la rigidità mentale anche quella fisica.

 

Le frasi tipiche della persona che ha bisogno del Fiore di Bach Rock Water

la vita è dura!!!

nella vita gli obiettivi si raggiungono facendo sacrifici!!!

per stare in forma occorre seguire delle regole!!!

faccio tutto in modo perfetto, sono un buon esempio!!!

sono molto rigido con me stesso!!!

ci sono regole da seguire!!!

la vita è fatta di programmi da rispettare!!!

al ristorante mangio solo cibi poco conditi perché fanno bene!!!

questo lo scarto.. contiene troppi zuccheri!!!

al supermercato: la persona si nota perché legge gli ingredienti di ogni prodotto!!!

 

I sintomi tipici della persona che ha bisogno del Fiore di Bach Rock Water

rigidità interiore;

inflessibilità;

torcicollo;

rigidità delle articolazioni?;

dolore cronico lombare;

stitichezza da autocontrollo;

anoressia in chi si impone una dieta rigida;

diete non bilanciate;

queste persone soffrono spesso di mal di testa localizzato nel punto più alto della nuca;

 

Rock Water equilibrato
La persona con questa indole darà sempre il buon esempio, il rimedio floreale rilassa la rigidità mentale e fisica facendole capire che la vita è anche gioia, dona spontaneità e aiuta ad essere più flessibile verso se stessa aprendola al confronto con gli altri

                                                                                 Di Graziano Petrucciani

 
Principio Transpersonale del Fiore di Bach Rock Water:
Sclerosi (fluidificante), Patologie Articolari Croniche Yin: Artrosi, Anchilosi, ecc., 
Coadiuvante nel trattamento dei tumori benigni: cisti, miomi, ecc.
Tendenza alla Cristallizzazione:, Litiasi Renali, Epatica, ecc..

Disarmonia: Rigidità statica

Atti del 3° Congresso A.M.I.F.
Associazione Medici Italiana Floriterapia

Autore:

Prof. Ermanno Paolelli
- Titolare della Cattedra di Psichiatria Biologica
Facoltà di Medicina
Università di Scienze Umane e Tecnologiche
L.U.de.S. di Lugano ( Svizzera )
- Fondatore e Presidente dell’A.M.I.F.
 

Fiore di Bach Rock Water
Principio Transpersonale: durezza, cristallizzazione, rigidità statica.

Abbiamo utilizzato Rock Water con successo in patologie osteo-articolari croniche del tipo fissazioni vertebrali, anchilosi, rigidità di tipo non infiammatorio ecc..;
inoltre in processi degenerativi come l'artrosi, sempre che non predominano infiammazioni e non vi siano ovviamente schiacciamenti, perché in tal caso dovremmo parlare di irradiazione e di rigidità dinamica.
Bisogna ricorrere a Rock Water quando si devono affrontare certi tumori benigni, localizzati , di consistenza dura, come miomi o i fibromi uterini.
Abbiamo avuto qualche successo nelle cataratte (opacità e rigidità cristallino) e nel glaucoma, ma con l'ausilio di altri fiori come Star of B. e Water V..
Bisogna tenerlo presente anche in arteriosclerosi (accompagnato da altri fiori per la rigidità).
Ricordiamo che Rock Water combatte la “cristallizzazione”.
(L'attacco della gotta si produce per precipitazione dei cristalli di acido urico che si depositano nelle articolazioni, in preferenza nella metatarsofalangea dell'aluce).


Fonte: Nuovi Orizzonti con i Fiori di Bach
Autore: Dr .Ricardo Orozco si è laureato in Medicina all'Università di Barcellona nel 1982. Ha studiato agopuntura, chiropratica e floriterapia.
http://www.equilibrioemozionale.it/site/master.asp?id=45
 

FIORE DI BACH ROCK WATER – SINTOMI CHIAVE
------------- Severità e rigidità di concezioni, esigenze represse; si è troppo duri con se stessi.

REAZIONI NELLO STATO BLOCCATO

            forte tendenza al perfezionismo;
  • si vive secondo teorie severe e ideali a volte eccessivi;

  • si rinuncia a molte cose perché si è convinti che siano incompatibili con i propri principi di vita, ma in questo modo si perde parte della gioia di vivere;

  • si fa di tutto per raggiungere e conservare il massimo della forma fisica; l’autodiscilina è scritta a lettere maiuscole;

  • si fissano dei parametri molto elevati e ci si impone di rispettarli, anche a costo di sfiorare l’autolesionismo;

  • non ci si rende conto delle costrizioni alle quali ci si sottopone ogni giorno;

  • si dice spesso. “non me lo posso permettere”;

  • spiritualità malintesa: ci si aggrappa a un aspetto parziale (tecnica di meditazione, prescrizioni dietetiche eccetera), facendone una sorte di idolo;

  • si aspira a uno sviluppo spirituale superiore, ma nello stesso tempo ci si ostina a praticare certe rimozioni;

  • non si portano mai a termine determinati compiti, perché si vorrebbe realizzarli sempre meglio;

  • dentro di sé si deridono le persone svagate e infantili;

  • si ritiene che i piaceri terreni impediscano l’evoluzione spirituale, perché si aspira a diventare santi in terra: asceti, fachiri;

  • meditando, si cade nella trappola di “volere” con eccessiva intensità;

  • si reprimono importanti esigenze fisiche ed emozionali, come per esempio movimento, sessualità, mangiare e bere;

  • ci si rimprovera aspramente ogni infrazione alla rigida autodisciplina;

  • ci si attiene con particolare rigore a un’alimentazione rigorosa, per esempio adottando una dieta vegetariana estrema, scegliendo solo cibi macrobiotici, evitando rigorosamente l’alcol;

  • ci si esercita al pianoforte fino a non sentire più le dita delle mani, o alla sbarra fino a farsi sanguinare le dita dei piedi, all’insegna del motto : “l’indiano non sa cosa sia il dolore”;

  • nelle donne, mestruazioni particolarmente dolorose;

AVETE BISOGNO DI QUESTO FIORE, SE ALMENO DUE DELLE REAZIONI INDICATE CORRISPONDONO PERFETTAMENTE ALLA VOSTRA SITUAZIONE ATTUALE.

Potenziale Positivo

  • si è capaci di rinunciare a teorie e principi finora sostenuti, di fronte a una muova nozione o a una verità più profonda;

  • si concede il diritto di espressione anche al bambino che è in noi;

  • si rispettano le proprie esigenze fisiche e spirituali e si sa capire quando e quali occorre soddisfare;

  • ci si affida alla propria guida interiore, diventando un esempio per il prossimo grazie alla propria disciplina naturale;

 

FORMULE DI FORZA
““SONO DUTTILE”
”SONO SPONTANEO”
"MI CONCEDO”


Fonte: Il Grande libro dei Fiori di Bach
Autore: Mechthild Scheffer

 

I tipi Rock Water sono persone idealiste che, avendo riconosciuto giuste per loro alcune cose, si sforzano di vivere secondo questi dettami, dimostrandosi però spesso severe con se stesse e negandosi tutto ciò che è inconciliabile con i loro rigidi principi. Cercano di essere d'esempio per gli altri, sperando di convincerli dei loro ideali.
Le persone che hanno bisogno di Rock Water sono ostinatamente attaccate ai loro principi e molte delle cose che fanno sono fini a se stesse. Il loro idealismo sconfina spesso nel fanatismo e l'impulso a convincere gli altri del loro «messaggio» si manifesta sovente nell'appartenenza ad un gruppo estremista o ad una setta.
Rappresentanti di questi individui «estremisti» sono per esempio:
- i vegetariani accaniti, che, invitati a pranzo, se necessario mangiano solo patate e insalata pur di rimanere fedeli ai loro principi,
- i macrobiotici accaniti, che, in visita da conoscenti, si portano addirittura il cibo
da casa, per non cadere nella tentazione di tradire la loro dottrina alimentare,
- gli antialcolisti accaniti, che neppure durante la Comunione bevono un sorso di
vino,
- gli antifumatori accaniti, che cercano continuamente di sfuggire alla nuvola grigia e rifiutano persino un invito se sanno che si fumerà,
- i seguaci di sette religiose, che vogliono diventare santi già sulla terra,
- gli aspiranti all'illuminazione, che trascorrono il tempo libero facendo esercizi di
yoga e meditazione e rinunciando completamente alle gioie «terrene» come le
serate tra amici, il cinema, il teatro, il bowling ecc.,
- gli omeopati che, ricercando un rimedio «unico», passano ore e ore a sfogliare libri e, in caso di sintomi poco chiari, preferiscono sperimentare l'effetto di un rimedio sui paziente, invece di fare un'eccezione e alleviargli in fretta i disturbi con una combinazione di rimedi.
Queste persone difficilmente riconoscono che con le loro idee rigide in fondo si complicano la vita, anziché semplificarsela. Nel tentativo di porre fine all'insicurezza e alla lacerazione interiore dello stadio Scleranthus tramite una decisione definitiva, si sono private della possibilità di esercitare il libero arbitrio. In altre parole, invece di liberarsi dal «tormento di scegliere», sono diventate schiave della decisione presa.
Il loro eccessivo attaccamento a dei concetti si manifesta col tempo anche a livello fisico in malattie connesse con la rigidità, per esempio rigidità delle articolazioni e arteriosclerosi. Già Paracelso di Hohenheim sosteneva che i pensieri fissi fossero causa di rigidità alle articolazioni.
La continua repressione del principio del piacere porta piano piano ad una perdita completa della gioia di vivere. La sofferenza che si crea costringe la persona a confrontarsi con il proprio conflitto interiore.
A questo punto si presentano due soluzioni: o la persona è disposta a liberarsi dai suoi rigidi principi, a riconoscere le sue esigenze, a esporsi alle sfide della vita quotidiana, con tutte le necessarie decisioni che essa comporta, oppure, continuando ad evitare tutte le cose che non sono in risonanza con i suoi rigidi principi, entra in uno stadio in cui questi principi degenerano fino all'eccesso.

Fonte:  Nuove Terapie con i Fiori di Bach di Dietmar Kramer 

Rock Water è per gli idealisti che «hanno opinioni molto forti in ordine alla religione, alla politica o alle riforme». Sono persone succubi delle teorie, tendono a disapprovare, a criticare e a dimostrarsi rigidi «perdendosi molta della gioia di vivere». Vogliono comandare dando l'esempio, ma finiscono per rendere impossibile sia la propria vita sia quella altrui. Bach si vedeva forse così a quel tempo? Di certo, gran parte dei suoi scritti sono permeati da un profondo idealismo e potremmo tranquillamente ipotizzare che abbia scoperto Rock Water come aveva fatto con Impatiens, per affinità vibrazionale. Significativo è, inoltre, il fatto che in entrambi i casi egli citi la severità dell"Inquisitore". 
Bach osservò che le persone Rock Water «sperano di essere esempi illuminanti per gli altri, che possono adottare le loro idee e, di conseguenza, diventare migliori». Come i missionari, tuttavia, i soggetti Rock Water vogliono a tal punto convertire il prossimo che «qualsiasi fallimento nel convincere gli altri a seguire le loro idee li getta in una grande tristezza». Con ciò Bach si schiera forse contro i santi e con i peccatori: a suo parere, in soggetti Rock Water sono eccessivamente «rigidi nel loro modo di vivere». Riguarda, in realtà, l'equilibrio: se il santo è troppo "mentale", troppo ispirato alla teoria e non all'amore, sorgono difficoltà. L'ascetismo può arrivare a inaridire il cuore.
Questa è esattamente la qualità positiva di Rock Water, vedere tutto in una luce nuova, senza pregiudizio delle teorie. Essa dona, come osserva Bach, la comprensione per poter fare le proprie esperienze e trovare la propria salvezza.

Fonte: Fiori di Bach Forma e Funzione di Julian Barnard

Non ha punti di riferimento, non riesce a vedere uno spiraglio di luce l'unica cosa che riesce a fare è sbattere contro i mobili o le pareti di questa stanza oscura che in questo momento è la sua vita, in preda ad un'angoscia che lo attanaglia. Lo stato di angoscia può anche non essere determinato da un singolo evento ma da una sommatoria di situazioni che incrinano mano a mano fino a ROMPERLA la fragile corazza CONCRETA di Rock Water lasciando senza protezione Star of Bethlehem. Le conseguenze di un trauma sia esso psichico che fisico sono gli elementi che determinano lo stato Star of Bethlehem
L'insieme di Rock Water e Star of Bethlehem agisce in maniera profonda infondendo l'elasticità mentale che manca in questo paziente ed insegnando, grazie all'azione di Rock Water  la possibilità del perdono di se stesso e degli altri.
Nello stesso tempo Star of Bethlehem consente di elaborare il proprio vissuto e conseguentemente affrontare i traumi presenti o passati della vita. Quando si è troppo rigidi il rischio di spezzarsi è sempre dietro l'angolo. Un giusto grado di elasticità è ciò che ci dona Rock Water e Star of Bethlehem permettendo di adeguarci alle situazioni ed affrontarle giorno per giorno senza idee o comportamenti preordinati che molto spesso ci ostacolano più che essere d'aiuto.

Fonte:  La Floriterapia di Bach  Ultime Frontiere della Tradizione, Dr. Maurizio Lupardini.


Triade: FIORE RADICE Agrimony-FIORE EMERGENTE Rock Water-FIORE SVILUPPO Oak

• Necessità di indossare sempre la maschera sociale, allegra e spensierata, che si crede necessaria per essere accettati dagli altri,
• Si cerca di realizzare stoicamente alti ideali, non tenendo conto dei propri limiti umani,
• Si possiedono un ferreo senso del dovere e un'inflessibile forza di volontà, si vive la vita come se fosse un'eterna lotta, senza mai chiedere aiuto ad alcuno,

Fonte:  Il Sentiero dell'anima . Nuova Ipsa Editore srl, Via G. Crispi 50, 90145, Palermo, Dr. Stefano Boschi.

Strategie terapeutiche
Questa donna è di solito una paziente molto diligente e precisa: assumerà i fiori senza dimenticarli mai, seguirà i consigli ricevuti costanza (a differenza della Chestnut Bud)
L'impatto terapeutico tanto più efficace quanto più riusciremo a entrare in contatto col suo mondo comunicativo: il nostro aspetto curato, l'ambiente luminoso, ben arredato e con colori sobri, la boccettina con etichetta, il nostro linguaggio preciso e "fotografico", il rispetto dei suoi "spazi". Soprattutto è importante presentare la chiarezza degli obiettivi, la direzione che segue la terapia; questo le darà un senso di sicurezza e affidabilità. Detto ciò, il percorso terapeutico andrà gradualmente in un'altra direzione, smussando le spigolosità e ammorbidendo le rigidità. Se la paziente comincerà a dimenticare le gocce o a non preoccuparsi ossessivamente per una leggera leucorrea, vuol dire che sta migliorando... Può essere un cammino lungo ma comincerà finalmente a rilassarsi, a volersi più bene, ad accettare le sue imperfezioni, amando la bambina che c'è in lei. Il Super-io adulto e intransigente diventerà amorevole e compassionevole. Per questa meravigliosa visiva, saranno molto utili tutte quelle tecniche fisiche che, oltre a migliorare le problematiche ossee, la riconcilieranno col suo corpo, le faranno scoprire i segreti del movimento e dell'elasticità. Ottime l'osteopatia, la chiropratica, la posturologia, i massaggi shiatsu, la ginnastica dolce, ma anche il pattinaggio e la danza. In particolare il tango argentino, dove la passionalità intrinseca e il lasciarsi trasportare dal partner le faranno scoprire mondi sconosciuti e una femminilità ancora presente... Come nella donna Chicory, anche qui la chiave è volersi più bene, anche se il tema non è l'indipendenza affettiva ma una maggiore flessibilità. Ricominciare ogni volta senza mai spezzarsi. Accettare di essere "carne e ossa". Riconoscere i propri bisogni. Avere più compassione per gli aspetti "più fragili" diventerà la chiave per ritrovare la sua vera forza, come una canna flessibile che sotto il vento si piega per rialzarsi poi nelle giornate di sole...

Fonte Floriterapia al femminile. Ed. tecniche Nuove, via Eritrea 21, 20157 MIlano, Dott.ssa Marcella Saponaro.
 







La floriterapia appartiene alla grande famiglia della medicina psicosomatica. Il professor Rocco Carbone, docente di Medicina naturale dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi, ci svela quali sono le proprietà dei Fiori di Bach e in che modo aiutano a vivere meglio.


Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it








Ricerca personalizzata


Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
Fiori di Bach - Set Completo Estratti Floreali 40 flaconi da 10ml
187,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it